senato.it | archivio storico

Emma Bonino1975 - 2012

Nata a: Bra (Cuneo), Italia, il 9 marzo 1948
Laureata in Lingue e letteratura moderna all'Università Bocconi di Milano, 1972
Eletta alla Camera dei Deputati nel 1976; eletta in tutte le tornate successive (1979, 1983, 1987, 1992, 1994). Ha esercitato la funzione di presidente del gruppo parlamentare radicale ed è stata membro dell'Ufficio di Presidenza del Parlamento. Rieletta nella XV legislatura come deputata della Rosa nel Pugno. Nel 1975 ha fondato il CISA, Centro Informazione sulla Sterilizzazione e l'Aborto, e ha promosso il referendum che ha introdotto la legislazione in materia di aborto in Italia. Promotrice di un referendum contro il nucleare (1986) che ha portato al rifiuto del programma di utilizzo dell'energia nucleare per fini civili in Italia. Promotrice, dal 1979, di iniziative per la legalizzazione delle droghe, in particolare del referendum del 1991 che ha condotto all'abolizione del carcere per i consumatori.
Nel 2006 ha assunto l'incarico di Ministro per il Commercio Internazionale e le Politiche Europee nel governo Prodi II.
Nel 2008, nel corso della XVI legislatura, è eletta Vice Presidente del Senato della Repubblica.
http://www.emmabonino.it/biografia/cv_eb_it.pdf (ottobre 2019)

Le carte del fondo Emma Bonino sono state versate all'Archivio storico del Senato della Repubblica tra l'ottobre del 2011 e il marzo del 2013. Al momento dell'acquisizione le carte si trovavano in due sedi diverse: sede del Partito radicale in via di Torre Argentina 76 e studio dell'Onorevole senatrice Emma Bonino presso i locali del Senato della Repubblica.

Emma Bonino

1975 - 2012

150 buste.

Disponibile per la consultazione online.

ricerca libera