senato.it | archivio storico

Bnl Atlanta (X-XI leg.) - Documenti e Atti parlamentari

Nella X legislatura la Commissione è stata istituita con deliberazione del 19 febbraio 1991 del Senato della Repubblica e prorogata con deliberazione del 18 dicembre 1991. Si è costituita il 6 marzo 1991, con la nomina a suo Presidente del senatore Gianuario Carta (nomina annunciata il 28 febbraio 1991) e con l'elezione degli altri membri dell'ufficio di Presidenza.
Nell'XI legislatura la Commissione è stata istituita con deliberazione del 17 novembre 1992 del Senato della Repubblica e prorogata con deliberazione del 10 novembre 1993. Si è costituita l'11 febbraio 1993, con la nomina a suo Presidente del senatore Giampaolo Mora (nomina annunciata il 10 febbraio 1993) e con l'elezione degli altri membri dell'ufficio di Presidenza.
La Commissione fu preceduta dalla "Commissione speciale sul caso della filiale di Atlanta della Banca Nazionale del Lavoro", istituita con deliberazione del 24 gennaio 1990 del Senato della Repubblica, sempre presieduta dal senatore Carta.
Il 19 settembre 1989 era stato presentato in Senato, dal senatore Pecchioli ed altri, il documento «Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul caso della filiale di Atlanta della Banca nazionale del lavoro e sue connessioni» (Doc. XXII, n. 16). Assegnato per l'esame alla Commissione Finanze e Tesoro, nella seduta del 24 ottobre 1989 questa Commissione approvò una proposta di sospensione dell'esame del documento, sospensione che l'Assemblea di Palazzo Madama approvò nella seduta del 25 ottobre 1989. Nella seduta del 18 gennaio 1990 la Commissione Finanze e Tesoro, all'unanimità, diede mandato al relatore Colombo di proporre all'Assemblea una ulteriore sospensiva dell'esame del Doc. XXII, n. 16, ai sensi dell'articolo 43, comma 3, del Regolamento, fino al 30 settembre 1990 e di chiedere, proprio sulla base della diversità e della interconnessione delle materie da esaminare, la costituzione di una Commissione speciale, ai sensi dell'articolo 24 del Regolamento, per l'acquisizione di ulteriori elementi, anche mediante indagini conoscitive, a chiarimento definitivo delle vicende connesse alla filiale di Atlanta della Banca nazionale del lavoro. Tale Commissione avrebbe dovuto concludere i propri lavori entro la stessa data del 30 settembre 1990. Nella seduta del 24 gennaio 1990 l'Assemblea di Palazzo Madama approvò la sospensione della discussione del Doc. XXII,n. 16, unitamente alla proposta di istituzione di una Commissione speciale. La documentazione prodotta dalla Commissione speciale fu poi assorbita dalla successiva Commissione d'inchiesta.
Nella seduta del 24 gennaio 1990 si affermò che: "Alla luce degli accertamenti svolti dalla 6° Commissione permanente appare infatti che l'affare Bnl-Atlanta tocca diverse materie, che esulano dagli aspetti più propriamente bancari, per cui sembra opportuna l'istituzione di una Commissione speciale che possa raccogliere utili elementi informativi pur senza godere dei poteri propri di una Commissione di indagine. E' infatti opportuno che i doverosi accertamenti siano svolti con la dovuta prudenza per evitare la politicizzazione di un dibattito nella materia del credito e del risparmio, che deve rimanere nel suo ambito istituzionale, e perché a livello internazionale, pur agendo senza alcuna ipocrisia, si rispettino quelle norme che regolano l'attività delle istituzioni economiche e finanziarie ed i rapporti tra esse e il potere politico. La Commissione speciale sembra pertanto la più idonea a svolgere il compito di chiarire gli interrogativi intorno al presunto traffico di armi, di verificare le modalità dei controlli esistenti nel settore del commercio internazionale e di accertare l'utilizzazione dei cosidetti fondi neri".

Bnl Atlanta (X-XI leg.) - Documenti e Atti parlamentari

Non consultabile. Lavoro di ordinamento e inventariazione in corso.

ricerca libera